Rumori di Spogliatoio

(ITA) Notte europea per Damiano Quintieri: se lavoriamo insieme, ce la possiamo fare

Angelo PalmeriComment

Non e’ la Champions League, che ha regalato a Damiano tante soddisfazioni nella passata stagione (3 goal ed ottime prestazioni) ma quando ‘il TIR’ sente profumo di Europa, si esalta.

Lo si era gia’ visto nel pareggio a reti bianche di sabato contro FC Infonet che e’ costato al Kalju qualche punto nella rincorsa scudetto: il Flora e’ avanti di 4 punti al momento con meta’ della stagione gia’ alle spalle) Damiano e’ stato tra i migliori dei suoi nel tentativo di rompere i blocchi impostati dall’avversario.

Cambia lo stadio e lo scenario, e Damiano conferma la bella prestazione e quasi sfiora il goal quando nella ripresa (52’) il suo sinistro si stampa sulla traversa lasciandola vibrare per qualche secondo con il portiere islandese immobile ad osservarla.

Eravamo sull’1-1 con gli islandesi sorprendentemente in partita dopo il vantaggio del Kalju. Quello di Damiano era il preludio al 2-1 segnato successivamente dal compagno giapponese, Hidetoshi Wakui: palleggio in area e tiro di sinistro al volo che manda in delirio i tifosi rosanero.

Nonostante il vantaggio, il Kalju riesce a complicarsi la vita lasciando pareggiare gli islandesi nuovamente su situazione da calcio piazzato, un vecchio vizio dal quale la retroguardia non sembra essere totalmente guarita dopo i problemi dello scorso anno.

L’assedio finale degli islandesi non porta, per fortuna, il goal che li avrebbe qualificati: il Kalju avrebbe dovuto segnarne due a causa del conto dei goal segnati in trasferta. Merito anche dell’ottima prova del portiere Teleś che riscatta l’erroraccio in uscita sul 2-2 ospite.

Damiano aveva avuto un’altra grande occasione in area (62’) dopo che il mister Prins lo aveva spostato al centro dell’attacco avendolo schierato inizialmente a sinistra. Una scelta che si era necessaria a seguito del grave infortunio occorso ad Allan Kimbaloula sabato scorso e che lo terra’ fuori per cinque mesi con rischio di operazione chirurgica da appurare.

Con Damiano ci siamo fermati a parlare nel dopo partita della grande occasione al 62’, un tiro ciccato malamente quasi dal dischetto del rigore, e di quello che aspetta lui ed il Kalju nel prossimo turno.

Damiano, cosa e’ successo su quell'occasione?

Ho stoppato la palla bene ma al momento del tiro non l’ho presa bene.
E' stato un mio errore, non hanno commesso fallo nei miei confronti.

Con Allan infortunato hai dovuto ricoprire la fascia sinistra nel 4-2-3-1, ti trovi bene in quella posizione?

Damiano sabato scorso durante Infonet-Kalju (Keiko Masuda)

Damiano sabato scorso durante Infonet-Kalju (Keiko Masuda)

Si' va bene, ci ho quasi sempre giocato a partire dal primo anno e continuando nel secondo. Solo l’anno scorso in Champions ho giocato da attaccante. Anche se questo e’ il ruolo che preferisco, gioco dove ha bisogno la squadra, nessun problema.

Adesso al secondo turno di Europa League ci sono i polacchi del Lech Poznan (secondi nel 2013-14 a 10 punti dai campioni del Legia Varsavia – edit), come la vedi per voi?

Sara’ piu’ dura…pero’ andiamo piu’ sicuri in noi stessi. Spero di fare bene e speriamo noi, come squadra, di fare bene.

L’anno scorso in Champions avete affrontato i campioni cechi del Viktoria Plzen e sappiamo com’e’ andata (10-2 tra andata e ritorno, con la doppietta di Damiano ad impreziosire il suo record personale – edit) che cosa avete imparato da quelle due partite giocate contro i cechi che vi potrebbe servire adesso contro i polacchi?

In casa col Viktoria Plzen siamo stati sfortunati. Sotto di 4-0 non potevamo certo pretendere di andare a fare 5-0 a casa loro nella partita di ritorno. Pero’ e’ stata una buona esperienza che ci ha insegnato tanto.
Magari le nostre qualita’ sono minori, ma se lavoriamo tutti insieme ce la possiamo fare. Speriamo semplicemente di non fare gli stessi errori.

Oggi che cosa non e’ andata invece? Il mister Prins ha detto che avete preso due gol simili a quelli dell’anno scorso contro il Viktoria (entrambi su calcio piazzato – edit)

Non te lo so dire, sara’ il nervosismo della partita.
Sui calci piazzati stiamo soffrendo un po’ e non so perche’, eppure dietro ‘siamo alti’. Comunque, e’ andata bene e l’importante e’ stato passare il turno. Tutti possiamo commettere errori individuali.


Orari e giorni degli incontri contro il Lech Poznan sono ancora da definire.
 

Le gara di andata si disputera' il 17 luglio a Tallinn allo 'Stadio del Kadriorg' e quella di ritorno il 24 a Poznan presso l'INEA Stadion. E' lo stadio che ha ospitato Italia-Croazia ed Italia-Irlanda di Euro 2012.
 

Delle quattro squadre estoni impegnate nelle coppe, solo tre hanno passato il turno: oltre al Kalju, i campioni estoni del Levadia (Champions) ed il Sillamäe Kalev. L’unica che non ce l’ha fatta l’FC Santos Tartu, squadra di Esiliiga-B (terzo livello della piramide calcistica estone ed in Europa League attraverso la Coppa d’Estonia) che ha subito un totale di 13-1 da parte dei norvegesi del Tromsoe IL (seconda divisione norvegese).
Il Levadia affrontera' i campioni cechi dello Sparta Praga mentre il Sillamäe se la vedra' con i russi dell'FC Krasnodar.